Migliorare l'efficienza energetica della casa per risparmiare energia

03/01/2019 Casa

Piccoli e grandi accorgimenti che consentono di aumentare l'efficienza energetica dell'appartamento e ridurre i costi delle bollette energetiche

Ridurre i consumi energetici in casa scelta che incide pesantemente non solo sull'ambiente, ma ache sul portafogli.  Tra l’altro tutti gli interventi destinati a ridurre il consumo energetico godono di detrazioni fiscali che abbattono sensibilmente il costo della ristrutturazione. Anche i sistemi di contabilizzazione e termoregolazione dei termosifoni sono strumenti utili per tenere sotto controllo il consumo effettivo. 

Qualora solai, pareti e serramenti non trattengano sufficientemente il calore, sarebbe opportuno intervenire e migliorare le loro prestazioni con la sostituzione di elementi più isolanti. La dispersione del calore è sicuramente il principale problema che affligge gli edifici, specialmente quelli più datati, che sono stati costruiti senza tenere conto dei principi di efficienza energetica. 

Tra le principali cause di dispersione di calore vi sono le finestre e i serramenti che, se vecchi e realizzati senza tener conto dei materiali più isolanti o che sono stati sottoposti a usura andrebbero sostituiti con altri più moderni, a doppio o triplo vetro e realizzati con materiali dalle caratteristiche migliori come infisssi in PVC, un meteriale dagli innumerevoli vantaggi e soprattutto ecologico, in grado di isolare l’appartamento sia dal caldo sia dal freddo, limitando così i costi per la climatizzazione e il riscaldamento. 

Un altro elemento da tenere d'occhio quando si intende migliorare l'efficienza energetica della propria casa, spesso sottovalutato, è costituito dai controtelai scorrevoli esterni, che dovrebbero essere realizzati in materiale termoisolante. 

Per quanto riguarda invece l'energia elettrica e l'illuminazione dell'appartamento invece i principali accorgimenti da utilizzare per ridurre i consumi sono l'utilizzo di lampadine a led, che consumano ipiù del 90% in meno rispetto a quelle tradizionali e che durano molto di più e la scelta del vetro giusto per gli infissi.  Inolre spefnere le luci di stand by degli apparechi elettronici consente di risparmiare addirittura fino al 10% sulla bolletta dell’energia elettrica. Un'altro accorgimento che può sembrare scontato ma che spesso non viene tenuto in considerazione è la scelta degli elettrodomenstici, che ancdrebbero scelti sempre in base alla classe energetica, preferendo le classi A e A++.