Qual è la differenza tra infissi e serramenti

16/10/2020 Casa

Spesso utilizzati come sinonimi, questi due termini hanno un significato diverso, che si riferisce alle parti differenti che compongono i sistemi di chiusura, ossia porte, finestre e affini. Scopriamo insieme la differenza

La differenza tra infissi e serramenti è di tipo tecnico, ovvero sostanziale. Difatti con la parola infisso si fa riferimento ad una struttura completa, compresa di telaio e che si intende distaccato dalla muratura di un edificio. Il serramento, differentemente, è l’anta che si fissa al telaio mediante le cerniere. Con la combinazione di infissi e serramenti, quindi, si dà vita ad un sistema di chiusura che solitamente chiamiamo con il termine “volgare” di finestre o porte.

Infisso: significato e funzione

Il significato del termine infisso è da ricercare nella funzione che questo elemento ha dal punto di vista architettonico. Gli infissi sono infatti strutture perimetrali rigide e fisse, ancorate al muro tramite viti e tasselli o attraverso un controtelaio in muratura. Ogni infisso funge da supporto a uno o più serramenti, consentendone l’apertura e la chiusura a battente, a vasistas, scorrevole o a libro. In commercio esistono modelli adatti a ogni esigenza e a tutte le tasche, ma sostanzialmente si possono distinguere due grandi famiglie: gli infissi per esterni, realizzati principalmente in legno, alluminio, acciaio e pvc, progettati per resistere agli sbalzi di temperatura e all’azione degli agenti atmosferici; gli infissi per interni, costruiti comunemente in legno e alluminio per supportare al meglio i serramenti che servono a dividere una stanza dall’altra.

Serramento: significato e funzione

Veniamo al serramento. Il serramento viene definito come un componente di arredo, un elemento architettonico che serve per chiudere l’apertura dell’infisso e per consentire il passaggio di persone, luce o aria. Tra i serramenti più noti troviamo porte interne, portoncini, finestre, persiane, porte-finestre, etc.

Anche nel caso dei serramenti, i materiali più usati sono pvc, alluminio, legno o le soluzioni miste. I serramenti vengono agganciati agli infissi tramite le cerniere. In genere in una ristrutturazione sono le ultime cose da montare a completamento del lavoro.

Un serramento viene anche caratterizzato dall’apertura. Esistono finestre ad ante apribili, finestre a vasistas, a bilico, a libro, scorrevoli e così via. Tutte opzioni che insieme al materiale fanno variare di molto il prezzo degli infissi e serramenti.

L'evoluzione degli infissi e dei serramenti

A prescindere dalle differenze sostanziali e funzionali tra infissi e serramenti, gli aspetti che dovrebbero accomunare gli elementi strutturali di una porta o di una finestra sono la durevolezza nel tempo e la gradevolezza nell’adattarsi al contesto abitativo e all’arredamento. L’utilizzo di materiali duttili e sempre più resistenti ha consentito negli ultimi decenni la progettazione di infissi e serramenti pensati non solo per garantire privacy e protezione da caldo, freddo e rumore, ma anche per scongiurare potenziali pericoli legati a furti ed effrazioni.

Sono nate a questo scopo le porte blindate con anima in acciaio e le finestre antintrusione con tapparelle antisfondamento. Veri e propri sistemi di sicurezza in grado di proteggere i varchi d’ingresso e d’uscita di un edificio, garantendo comunque un buon compromesso in termini di stile e design.